x

E' facile dimenticarsi della poesia. Attiva le notifiche premendo sulla campanella e ti invieremo, di tanto in tanto, poesie che vale la pena condividere --->

Quando non posso guardare il tuo volto
ecco, guardo i tuoi piedi.

I tuoi piedi d’osso inarcato,
i tuoi piccoli piedi duri.

Io so che ti sostengono,
e che il tuo dolce peso
su di essi s’innalza.

La tua cintura e i tuoi seni,
la duplicata porpora
dei tuoi capezzoli,
la scatola dei tuoi occhi
che hanno appena volato,
la bocca ampia di frutto,
la tua chioma rossa,
piccola torre mia.

Ma non amo i tuoi piedi
se non perché camminarono
sopra la terra e sopra
il vento e sopra l’acqua,
fino a che m’incontrarono.

Ami i libri?
I versi del Capitano

Anche noi. Poetz esiste per praticità, ma alcuni libri vanno posseduti nella loro edizione cartacea. Questa è la raccolta di cui la poesia fa parte, nell'edizione scelta da noi per contenuto e bellezza.

Ottieni la raccolta!
Altra poesia su "passione"